Il Dr. Stefano Grossi, cardiologo, aritmologo, elettrofisiologo interventista,
è Direttore della S.S. di Elettrofisiologia dell’Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino

• 1990 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Torino;
• 1994 specializzazione in Cardiologia;
• 1995 prende avvio la sua attività presso la cardiologia dell’Ospedale Mauriziano di Torino dove inizia ad occuparsi di patologie aritmiche;
• 1998 esegue la prima procedura di ablazione presso questo centro;
• 1999 svolge un training sull’ablazione transcatetere mediante sistemi tecnologici avanzati presso l’Ospedale San Raffaele di Milano sotto la guida del prof. Carlo Pappone;
• Dal 2001 al 2003 sotto la guida del prof. Fiorenzo Gaita svolge un training intensivo sull’ablazione di aritmie complesse e sullo studio delle aritmie geneticamente determinate;
• Nel 2006 sotto la guida del prof. Sosa (San Paolo del Brasile) svolge un training su mappaggio ed ablazione epicardica delle aritmie iniziando così’ a svolgere tra i primi al mondo procedure ablative con questa tecnica.


Nel 2008 è stato promotore dell’installazione, presso l’Ospedale Mauriziano di Torino, del sistema Robotico di Navigazione Magnetica Stereotaxis: secondo in Italia ed unico in Piemonte consente l’esecuzione di procedure di ablazione estremamente complesse, che in alcuni casi non possono essere eseguite manualmente.

Da allora presso il centro di elettrofisiologia del Mauriziano di Torino il dr. Grossi ha eseguito migliaia di procedure ablative mediante il sistema robotico e nel 2018 ha eseguito il primo caso in Italia di ablazione robotica della Sindrome di Brugada.

Dr. Stefano Grossi
Sindrome di Brugada Dr. Stefano Grossi

Presso il centro dell’Ospedale Mauriziano di Torino il Dott. Stefano Grossi ha prodotto la seconda casistica al mondo per ablazione transcatetere del substrato aritmico in pazienti ad alto rischio.

Nel corso della sua trentennale attività il Dr. Stefano Grossi ha eseguito più di 10.000 procedure ablative mediante tutti i sistemi tecnologicamente avanzati che sono stati sviluppati a tutt’oggi sul mercato mondiale e in tutti i tipi di aritmie ad oggi sottoponibili a terapia ablativa, sopraventricolari e ventricolari.

Il centro di Elettrofisiologia diretto dal Dr. Stefano Grossi è il primo in Italia per numero di procedure tra gli ospedali pubblici.

Il dr. Stefano Grossi ha dedicato negli anni molte risorse allo studio della fibrillazione atriale, sottoponendo ad ablazione migliaia di pazienti affetti da questa patologia.

Nel 2017 ha eseguito la prima procedura in Italia di ablazione dei rotori nell’atrio sinistro mediante sistema Topera in un paziente con fibrillazione atriale refrattaria alle procedure ablative standard.

Nel 2022 ha eseguito il primo intervento al mondo di ablazione endo-epicardica della fibrillazione atriale e di legatura dell’auricola sinistra con sistema LARIAT mediante approccio non chirurgico, ma esclusivamente transcatetere. 

Nell’ambito della cardiostimolazione ha eseguito migliaia di impianti di pacemaker e defibrillatori e nel 2017 il primo impianto in Italia di un dispositivo per la modulazione della contrattilità’ cardiaca (CCM) per il trattamento dello scompenso cardiaco.

Dr. Stefano Grossi cardiologia

Il Dr. Stefano Grossi ha pubblicato numerosi articoli su riviste nazionali e internazionali Peer-Reviewed e numerosi abstract.

È revisore di numerosi riviste cardiologiche ed aritmologiche nazionali ed internazionali.

Ha preso parte a molteplici corsi e congressi a livello nazionale ed internazionale, come relatore e moderatore oltre che come discente in ambito cardiologico ed elettrofisiologico.

È socio dell’ESC (European Society of Cardiology), dell’EHRA (Europaean Heart Rhythm Association), dell’AIAC (Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione), e dell’ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri).

Dr. Stefano Grossi