fibrillazione atriale e tumori

Esiste una correlazione tra fibrillazione atriale e tumori? Proviamo ad esaminare i recenti sudi su questo argomento. In uno studio recente pubblicato sulla rivista scientifica European Hearth Journal è emersa una correlazione tra la presenza di fibrillazione atriale e tumori.

Infatti, da dati provenienti dai registri nazionali olandesi sono stati estratti per il periodo 2015-2019 tra gli abitanti di una certa zona i pazienti affetti da fibrillazione atriale (320.139) e quelli con tumori (472.745). Poi, i ricercatori hanno confrontato i dati di questi pazienti con quelli degli abitanti della stessa zona che non avevano fibrillazione atriale (320.135) o tumore (472.741). Entrambi i gruppi avevano le stesse caratteristiche demografiche.

Dalle analisi effettuate, è emerso che nei pazienti affetti da fibrillazione atriale la prevalenza di tumore era del 12,6% rispetto al 5,6% nei pazienti senza fibrillazione atriale. Ciò indica che, per i pazienti affetti da fibrillazione atriale, il rischio di ammalarsi di cancro è una volta e mezza più elevato rispetto ai pazienti senza l’aritmia.

Questo non significa che la fibrillazione atriale sia la causa dei tumori. Piuttosto, questi risultati possono significare che fattori di rischio delle due patologie sono spesso gli stessi. Ad esempio, rischiano di ammalarsi di entrambe le patologie soggetti esposti a fattori quali la sindrome metabolica (eccesso ponderale, insulino-resistenza, diabete eccetera) oppure stati infiammatori cronici.

Questi pazienti, dunque, richiedono un attento controllo di situazioni a rischio ed una gestione
clinica personalizzata.

Articoli simili